Vara valley

The round villages of Vara Valley

Brugnato, Varese Ligure (intera giornata)

Vara valley takes name from the river that passes through it and since the prehistory local populations have cleverly exploited the strategic location of these territories, fixed course for commerce across Lunigiana, Padana Plain and the Mediterranean sea.
During the Byzantine domination (6th century A.C..) and, so on through the Longobards

Programma:

Alle ore 9,00 ca. incontriamo la nostra Guida al casello autostradale di Brugnato (A 12) per scoprire e confrontare due tipologie urbanistiche similima sviluppatesi nel corso dei secoli con motivazioni diverse: Brugnato, borgo rurale e tappa obbligata dei pellegrini romei, e Varese Ligure, mercatale ghibellino.A Brugnato visitiamo l’oratorio di S. Bernardo, il borgo e la cattedrale. Possibilità di visitare il palazzo vescovile, sede del Museo Diocesano che illustra la duplice funzione del palazzo: edificio di rappresentanza e dimora privata. Da non perdere la visita all’antico appartamento del vescovo che conserva i mobili originali, preziosi dipinti di scuola genovese e l’argenteria liturgica.Alle ore 11,00 ca. proseguiamo verso Varese Ligure e, lungo la strada, ci concediamo una sosta per visitare il caseificio biologico della Val di Vara. La pausa pranzo permetterà di gustare alcune delle specialità locali (i Croxetti) legate alle colture ed agli allevamenti biologici tipici della zona. Nel pomeriggio visitiamo il borgo Grexino, collegato al resto dell’abitato dall’omonimo ponte del XV sec., il borgo rotondo e la chiesa di S. Giovanni Battista, uno dei più begli esempi di barocco ligure.

The organic food valley

Between Cinque Terre and the Apennine’s passes opens the widest and deepest valley of Liguria: the Vara Valley. A green track, totally lacking in industries, where converge small secondary valleys dotted by small villages hidden into the woods

Programma

Giornata in Val di Vara, da Varese ligure primo paese in Europa certificato – ISO 14001 –per la qualità ambientale, a Brugnato e la Val Lagorara, alla scoperta dei prodotti tipici** e della rinfrescante bellezza della natura.

** ricordiamo: le “sciuette” (dal termine suorette) = dolci con pasta di mandorle, così chiamati perché un tempo erano preparati dalle monache di clausura;i gobeletti = dolci con marmellata;i “croxetti” o “corzetti” = pasta fatta in casa (con timbri di legno fatti a mano) che resta sempre al dente;le “tomaselle” = involtini di carne;per non parlare delle torte di verdura, della farina di castagne o di polli ruspanti e suini allevati allo stato brado.

 

 

Il Tau Guide Turistiche - (C) 2011 Tutti i diritti riservati - Partita iva 01055760456 - Powered by IMMAGINIGROUP